Naturally Method - Naturally Pinsa

TRACCIABILITÀ e METODOLOGIA

LA COLLABORAZIONE CON IL CREA

Il centro del CREA si è impegnato ad eseguire un programma di ricerca e di analisi, allo scopo di individuare e caratterizzare miscele ottimali di farine a base di cereali (frumento tenero, farro, riso) e legumi (soia, ceci e/o piselli) per la pinsa romana Naturally.

Nel dettaglio, tali attività hanno permesso l'ottimizzazione di miscele attraverso le tecniche del Food Product Design e la loro caratterizzazione merceologica, tecnologica e nutrizionale.

Il programma, della durata di 12 mesi, è stato coordinato, per il CREA-AN, dalla Dott.ssa Tiziana Amoriello e, per Naturally Pinsa, da Alessandro Bianchetti.

LA SABINA

Prediligiamo materie prime del territorio della Sabina: cereali, legumi, olio extra vergine di oliva Sabina DOP, acqua di fonti locali.

Grazie alla sua terra fertile, il clima temperato e la passione dei suoi abitanti, la Sabina oggi è un distretto di eccellenza per il mondo del food, in particolare per la coltivazione di cereali. Oltre che teatro delle coltivazioni e ricerche di Nazareno Strampelli, agronomo, uno dei più importanti esperti italiani di genetica e precursore della rivoluzione verde.

TRACCIABILITÀ VIA BLOCKCHAIN

La nostra promessa è garantire un’alta qualità con una filiera tracciata, 100% italiana, priva di pesticidi, OGM, conservanti o additivi.

Come ci riusciamo? Grazie all’implementazione di sistemi di Blockchain all’interno del processo produttivo. Il sistema di Blockchain, basato su sistemi di certificazione fisico-digitale, permette la validazione dei dati da parte degli operatori e verifiche di seconda parte e di terza parte in solo 24 ore. I buyer potranno così verificare la validità e le certificazioni dell'intera filiera e dei prodotti.

IMPIANTO 4.0

Come combinare tradizione ed autenticità con richieste di un mercato dinamico, competitivo, in constante crescita?

Per quello che riguarda la lavorazione e stesura, il nostro laboratorio è basato quanto più possibile sull'artigianalità della tradizione. Ma è anche affiancato da un impianto 4.0, sia per un migliore controllo e supervisione dell’intero processo produttivo, sia per l’efficientamento energetico in ottica di riduzione dell’impatto ambientale.

ENGLISH